Logo stampa
PROJECT FINANCING

Case history: Comune di Modena 2017/2026

il tema: RIQUALIFICAZIONE E GESTIONE DELL'ENERGIA IN 200 EDIFICI PUBBLICI DEL COMUNE DI MODENA


Il problema: gestire l'energia con efficienza migliorando il confort

Nei primi giorni del 2015, il Comune di Modena decide di andare oltre le dichiarazioni d'intenti e inizia un percorso di fattibilità per un ambizioso progetto di riqualificazione energetica dei principali edifici pubblici di proprietà comunale.
Ridurre la spesa energetica, ridurre l'impatto ambientale, individuare le migliori soluzioni per l'approvvigionamento, mantenendo e, anzi, migliorando il confort degli ambienti per gli operatori e il pubblico. Ma non basta, è necessario ottenere la migliore sicurezza nell'erogazione dell'energia e nella gestione degli impianti e rientrare negli stringenti obiettivi di riduzione delle emissioni in atmosfera oltre che di contenimento della spesa energetica, aiutando a mantenere il bilancio nei vincoli del Patto di Stabilità.
Gli edifici, oltre 200, che fanno parte di una realtà come il Comune di Modena, circa 200.000 abitanti, hanno tipologie architettoniche, funzioni e stati di conservazione molto eterogenei. Occorre pertanto individuare nel mercato un operatore economico capace, da un lato, di gestire un patrimonio immobiliare cosi ampio e complesso e dall'altro di finanziare e realizzare gli interventi di riqualificazione energetica necessari a raggiungere gli obiettivi di risparmio
La soluzione si ricerca attraverso una gara, a evidenza europea, indetta sulla base dell'Energy Performance Contract per un valore di circa 63 milioni di euro, su una durata contrattuale di 9 anni.


La soluzione: Gruppo Hera

2017 Febbraio: Gruppo Hera vince la gara europea, il Comune ha il partner giusto.
Gruppo Hera, tramite le aziende specializzate Sinergie SpA (dal 1.1.2018 ASE AcegasApsAmga Servizi Energetici) e Hera Servizi Energia, vince la gara europea indetta dal Comune di Modena per l'affidamento della gestione energia. L'appalto riguarda complessivamente oltre duecento edifici pubblici, ha un valore totale di 63 milioni di euro (iva inclusa). Oltre alla gestione ordinaria dei servizi, prevede 7 milioni di euro di investimenti (al netto iva) nei primi due anni, a carico di Gruppo Hera, per riqualificare dal punto di vista dell'efficienza energetica il patrimonio immobiliare del Comune.
Il commento del Sindaco Muzzarelli sull'aggiudicazione
"L'appalto è stato assegnato in seguito a una gara europea, alla quale hanno partecipato aziende tedesche, francesi e alcune tra le più innovative realtà italiane, ha permesso all'Amministrazione di programmare nel brevissimo termine interventi di efficientamento fondamentali e altrimenti difficili da sostenere sul piano economico. In base al contratto, infatti, il gestore ha l'obbligo di effettuare investimenti in efficienza energetica per raggiungere dei target di risparmio minimo. Se questi vengono superati, il maggior risparmio viene diviso in parti uguali tra il Comune e il gestore; in caso contrario, i maggiori consumi rimangono invece a carico del solo gestore"

Cristian Fabbri direttore Mercato Gruppo Hera ha sottolineato che "nella gara europea il Gruppo Hera ha ottenuto il miglior punteggio sia per gli aspetti tecnici della proposta sia per l'offerta economica, una chiara dimostrazione del livello di efficienza che abbiamo raggiunto e che siamo in grado di mettere a disposizione dei nostri clienti. Vincere una gara con avversari internazionali così qualificati è stata un'importante attestazione sia delle competenze e dei know-how specifici che il Gruppo Hera può mettere in campo".
2017 giugno - settembre: prima parte degli interventi di riqualificazione"
Immediatamente operativo il piano, ha portato a predisporre i progetti esecutivi delle opere di riqualificazione subito dopo l'aggiudicazione.
Durante la chiusura estiva delle scuole, fin dall'estate 2017, si è quindi potuti intervenire sostituendo i primi bruciatori delle caldaie in 11 Centrali termiche.

2018: 6 milioni di investimenti nell'anno

Sono pianificati nell'anno in corso investimenti per 6 milioni di euro suddivisi tra immobili scolastici; impianti sportivi, uffici e altre strutture pubbliche, tra i quali Palazzo santa Margherita.

Trentagli edifici scolastici oggetto dei primi interventi: in 24 di essi i gruppi termici e i bruciatori verranno sostituiti con nuove macchine ad alta efficienza; in 12 casi sono stati realizzati sistemi di isolamento termico e in due scuole - le San Giovanni Bosco e le Ciro Menotti di Villanova - verrà installato un impianto fotovoltaico.

Nel 2018 anche palestre e municipio
Interventi sono previsti su diversi impianti sportivi tra i quali gli immobili Sigonio-Villa d'Oro, il Pala Molza e il Pala Panini, oltre alle palestre della Fratellanza, Bortolamasi e Panaro, e in edifici dell'Amministrazione.
In Municipio verrà sostituito il gruppo termico e i bruciatori e installate valvole termostatiche, per una migliore razionalizzazione dei consumi energetici degli immobili. Al PalaPanini un impianto solare termico contribuirà a ridurre efficacemente il consumo di energia fossile. Negli uffici pubblici di Piazza Grande si renderanno efficienti i sistemi di illuminazione interna.

2018 Marzo: al via i lavori di riqualificazione di Casa Vignolese

A Marzo 2018 è partito il primo cantiere, alla Casa Anziani Vignolese. Entro l'estate sarà completata l'installazione di due gruppi frigoriferi nuovi che, assieme al rinnovo della rete di distribuzione e all'installazione di nuovi ventilconvettori garantiranno un livello di confort ottimale, con particolare riguardo al miglioramento del raffrescamento durante l'estate. La struttura rimarrà pienamente operativa durante tutto lo svolgimento dei lavori, che verranno eseguiti nel massimo rispetto degli anziani ospiti: la programmazione degli interventi è stata concertata fin dalla fase preliminare con la direzione della casa di riposo, e la pianificazione verrà aggiornata con riunioni di coordinamento periodiche a cadenza almeno settimanale per tutta la durata del cantiere. Verranno garantiti sempre i passaggi nei corridoi e l'accesso alle aree comuni, ed anche gli orari di lavoro di tecnici e operai sono stati concertati per creare il minimo disturbo.

Il contratto energia per l'Amministrazione comunale di Modena

Il programma sviluppato dalle aziende del Gruppo Hera e dal Comune di Modena comporta un ripensamento complessivo delle modalità di gestione energetica dell'Amministrazione comunale.

Un interlocutore unico, dall'energia alla gestione
Il modello contrattuale proposto è quello Energia+ con particolare attenzione alle peculiari necessità dell'Amministrazione Pubblica. Le Aziende del Gruppo Hera operano, ai sensi D. Lgs. 115 del 30 maggio 2008, assumendo l'incarico di ESCo. ASE e HSE provvedono alla fornitura energetica fatturando l'energia termica prodotta e assicurando, nel contempo, i servizi di conduzione, gestione e manutenzione degli impianti. I servizi erogati danno luogo a un unico contratto di fornitura per energia, gestione e manutenzione degli impianti che solleva l'Ente da qualsiasi onere gestionale e rappresenta una reale garanzia per il massimo rendimento grazie a una manutenzione costante e accurata.
Completano il servizio la reperibilità del pronto intervento 24 ore su 24; telecontrollo e telegestione in continuo, con tecnologie avanzate, di tutti gli immobili inclusi nell'accordo; attrezzature all'avanguardia e un parco mezzi attento all'ambiente e all'efficienza sono alcuni degli elementi tecnici che caratterizzano le azioni che il Gruppo Hera metterà in campo.

Contact center e piattaforma informatica dedicata

Il progetto include anche un sistema di strumenti di dialogo tra Amministrazione e gestore, attraverso un contact center e una piattaforma informatica dedicata, per assicurare un costante flusso di informazione tra tutti i soggetti interessati e una maggiore tempestività degli interventi in caso di necessità. Inoltre, un portale dedicato consentirà anche ai cittadini di essere aggiornati sui lavori in corso e acquisire una sempre crescente sensibilità rispetto ai temi del risparmio energetico.
Telecontrollo
Gli edifici comunali gestiti nell'ambito del contratto di servizio verranno dotati di nuovi sistemi di telegestione e telecontrollo: una rete di oltre 3.000 punti controllati da remoto consentirà il monitoraggio costante della temperatura all'interno degli edifici e dei parametri di funzionamento degli impianti con l'obiettivo di diminuire i consumi e migliorare il benessere ambientale per gli occupanti.

Pronto intervento h24

In caso di problemi, l'arrivo dei tecnici sul punto di richiesta assistenza è garantito entro 30 minuti dalla richiesta durante il normale orario di servizio e al massimo entro un'ora, in orario di reperibilità. La tempestività dell'intervento è resa possibile dalla costante presenza sul territorio di squadre dedicate e dalla disponibilità delle risorse tecnologiche e logistiche del Gruppo Hera che può contare su mezzi e competenze delle diverse società del Gruppo.
Campagne mirate di sensibilizzazione pubblica
Nell'ambito del progetto, che ha portata pluriennale, sono previsti anche numerosi interventi di sensibilizzazione della comunità ai temi del risparmio energetico e della sostenibilità delle abitudini di consumo. Attraverso il portale web e attività dedicate alle scuole e ai cittadini, Hera e il Comune intesseranno un dialogo con la collettività per promuovere quel cambiamento culturale che è indispensabile per ottenere il massimo risultato dagli investimenti in efficienza energetica.

La comunicazione 2018

"e Mo risparmia" e "A scuola con energia": premiati i comportamenti virtuosi delle scuole
Al via da gennaio 2018 le prime iniziative di sensibilizzazione destinate agli istituti scolastici modenesi. Le due iniziative mettono in palio complessivamente 10.000 euro e puntano a fornire agli studenti modenesi gli strumenti per riflettere sull'importanza delle abitudini individuali nell'evitare gli sprechi energetici.
Ha preso il via a gennaio 2018, nelle scuole modenesi, "e Mo risparmia", il progetto nato per promuovere la sensibilità ambientale attraverso la riduzione dei consumi energetici. Come? Fornendo a studenti, professori e personale docente informazioni e strumenti che consentano loro di utilizzare con sempre maggiore efficienza le risorse che alimentano gli edifici scolastici, evitando inutili sprechi e riducendo le emissioni inquinanti prodotte dagli impianti di riscaldamento.
L'iniziativa, con un montepremi di oltre 5.000 euro, coinvolge oltre 400 classi nelle scuole modenesi con sede negli edifici comunali per i quali sono previsti lavori di efficientamento energetico nel più ampio contesto del contratto di gestione di energia e calore assegnato dal Comune di Modena al Gruppo Hera.

Ad esso si affianca il concorso "A scuola con energia", che chiede agli studenti di proporre comportamenti sostenibili sul piano dei consumi energetici da adottare nel vivere quotidiano e che mette in palio complessivamente 4.500 euro.
A differenza del primo progetto, "A scuola con energia" è aperto a tutti gli istituti scolastici (infanzia, primarie e secondarie di primo grado) del territorio comunale. Entrambi i progetti fanno parte del più ampio programma formativo de "La Grande Macchina del Mondo" - che anche quest'anno mette gratuitamente a disposizione delle scuole laboratori, atelier creativi e percorsi didattici su tematiche ambientali, idriche ed energetiche.
"e Mo risparmia" e "A scuola con energia" nascono su stimolo di HeraLab di Modena, il consiglio locale che riunisce rappresentanti dei principali portatori di interesse verso Hera e che rappresenta un luogo di ascolto, confronto e proposta sulle risposte che la multiutility può dare al territorio, con particolare attenzione alla sostenibilità.
Il regolamento dei progetti, assieme alle informazioni dettagliate su queste e sulle altre iniziative Hera dedicate al mondo della scuola sono disponibili sul sito http://ragazzi.gruppohera.it/ I progetti si sono chiusi il 10 aprile 2018.